Would you like to translate my posts?

mercoledì 23 luglio 2014

Valencia, una città per tutti


Ci sono città poliedriche. Città che possono essere vissute in tanti modi.
Città perfette sia per le famiglie, sia per le coppie, sia per i gruppi di amici.
Valencia ne è un esempio.
Per alcuni è una meta culturale grazie all'abbondanza di musei, parchi e giardini.
Per altri si rivela una città perfetta per divertirsi - perchè, non dimentichiamolo, Valencia è meta erasmus ed è piena zeppa di locali in cui scatenarsi con gli amici.




lunedì 21 luglio 2014

Vulcano Arenàl, la fortuna di esserci stata


Vulcano Arenàl, panorama

Il Vulcano Arenàl è stato una delle più belle scoperte del Costa Rica.
Sorge ai piedi di un paesino chiamato La Fortuna e a me piace credere che quel nome gli è stato affibbiato perchè coloro che ci vivono o che semplicemente ci passano sono fortunati.
Almeno io mi sono sentita fortunata.
Sarà merito della natura, del verde onnipresente, della pace che ho respirato, della gente che ho incontrato.
Forse ricorderete il post in cui vi ho parlato di Ingrid, la ragazza costaricense che proprio in questo luogo mi ha insegnato il significato della Pura Vida.

sabato 19 luglio 2014

Friuli Venezia Giulia, immersione nella natura


Ultimamente ho davvero voglia di montagna.
Ne sto parlando spesso, l'avrete notato.
Manca un mese alla partenza per il Trentino e divento sempre più impaziente. Ogni giorno che passa l'attesa e l'entusiasmo aumentano.
Così oggi, per lenire questa sensazione di ansia e insofferenza, ho deciso di cedere la penna - anche se sarebbe meglio dire la tastiera - a Francesco, che ci parlerà della sua esperienza in montagna in qualità di appassionato viaggiatore e amante della natura (beh, l'avrete capito, no?).




giovedì 17 luglio 2014

Il Molise esiste: gli scavi di Altilia e dintorni




"Il Molise non esiste.
E' un prolungamento dell'Abruzzo. O forse un prolungamento della Puglia.
Quel che è certo è che il Molise non esiste."

Ci ridono su i molisani. Sanno bene che poco tempo fa sul web girava un articolo in cui si evidenziava - in maniera abbastanza palese - che la maggior parte degli italiani non riesce a collocare il Molise nella giusta posizione sulla cartina geografica del Paese. O, ancora peggio, molti italiani dimenticano addirittura l'esistenza della regione.

Per sfatare quel che si dice, la mia amica Marika Laurelli - molisana doc di Campobasso e ideatrice del progetto #ilmoliseesiste - ci ha invitato a trascorrere un weekend nella sua amata terra.
E agli inviti non si dice mai di no.

lunedì 14 luglio 2014

Un giorno a Napoli non basta


La bozza "Napoli" mi aspettava da tempo.
Ho scattato queste foto mesi fa e ho persino buttato giù una ventina di righe, ma ogni volta in cui ero lì lì per pubblicare l'articolo, mi bloccavo.
Il fatto è che Napoli è una città complicata. Non ho detto difficile, ma complicata.
Non si può parlare di lei descrivendone semplicemente i pregi ed omettendo il resto.
Napoli va vissuta di pancia.
E quindi, dopo esserci tornata per l'ennesima volta, è giunto il momento di tirar fuori le parole giuste.
Così ho eliminato la bozza di appunti ed eccomi qui a scrivere nuovamente di lei. Di pancia.

Vesuvio, panorama napoletano

venerdì 11 luglio 2014

#Notmynonni e i nonni dei miei viaggi


Locorotondo, Puglia

Ultimamente mi capita frequentemente di pensare ai nonni.
Caspita, quanto mi manca la loro presenza!
Sono anni che desidero un abbraccio, un buffetto affettuoso sulla guancia, una passeggiata al parco.
E perchè no, un viaggetto con il nonno.
Ma questi sono quei desideri che, lo so, non realizzerò mai. Ormai (quanto detesto la parola ormai?) è troppo tardi.
Non mi resta che guardare i nonni delle mie amiche e sentire le loro storie. Invidiare tutte quelle attenzioni petulanti che i nipoti non tollerano mai.
Avrei tanto voluto una figura saggia e cara accanto a me. Una figura dolce di cui prendermi cura mentre il tempo ne sgretola inesorabilmente la bellezza e la vitalità.
Ricordo che, quando ero piccolissima, dopo la pennichella pomeridiana mio nonno puntualmente cambiava canale in TV perchè ai miei adorati cartoni animati preferiva di gran lunga i documentari sui viaggi e sugli animali.
Al tempo non capivo. Detestavo quel gesto.
Ma adesso?
Adesso mi manca mio nonno. Quanto mi manca.

martedì 8 luglio 2014

Cartoline dal mondo

Ho sempre amato far foto.
Mi piace star dietro l'obiettivo, ma a volte i ruoli cambiano.
A volte entro a far parte del paesaggio e lascio a Francesco l'onore di stare dietro il mio obiettivo (dico mio perchè lui dietro al suo obiettivo ci sta sempre).
Ma niente foto in primo piano. Solo di spalle o di profilo.
Perchè? Perchè non sono io la protagonista delle mie foto, ma il paesaggio.
Come ho spiegato in un articolo per Manfrotto Imagine More (qui il link), spesso occorre un soggetto umano per dar vita alle foto. Per far questo a volte mi "servo" di passanti e locali, altre volte lascio la reflex e divento la cornice del panorama.
Così nascono le mie Cartoline dal Mondo.

cartoline dal mondo, New York City